Per la via Francigena…

Per la via Francigena…

Per la via Francigena…

No Comments on Per la via Francigena…

La Via Francigena è il simbolo dell’identità culturale europea, una via maestra percorsa in passato da migliaia di pellegrini, viandanti e commercianti. La storia narra che sia stato Sigerico, Arcivescovo di Canterbury, nel suo viaggio a Roma attorno al 990 per ricevere dalle mani del Pontefice Giovanni XV il pallio, simbolo della dignità arcivescovile, a percorrere per primo questo itinerario. 1600km circa percorsi in 80 tappe sono stati minuziosamente descritti nel suo diario e sono oggi la testimonianza dei tempi e dei luoghi andati.
Insieme al pellegrinaggio a Santiago di Campostela, il cammino della Via Francigena esercita oggi un fascino misterioso sui nuovi pellegrini alla ricerca di spiritualità, luoghi d’arte e natura incontaminata. Il tratto della via Francigena che attraversa la Toscana è sicuramente uno dei percorsi più suggestivi e più amati.


Percorso di fondovalle
La Via Francigena nel basso medioevo passava lungo il fiume Elsa, per Poggibonsi, Certaldo, Gambassi e Castelfiorentino. Questo percorso è il cosiddetto percorso di fondovalle. Non stupitevi di fronte alla scoperta che ci sono molte varianti della via Francigena perché l’itinerario si modificava di continuo a causa del terreno friabile. Visitando il Museo Civico di Montaione scoprirete che qui nell’era Terziaria si trovava il mar Tirreno e potrete ammirare i resti di una balena rinvenuta nei pressi di Montaione. Noi vi suggeriamo di visitare i due gioielli del medioevo che si trovano nella nostra zona :Santa Maria a Chianni e Pieve di Coiano, tappe obbligate per tutti i pellegrini. Ammirate il calare del sole sotto le mura di questi magnifici edifici, provate le emozioni di un pellegrino del medioevo immergendovi nel silenzio e nella quiete, e assaporate con calma l’austerità e la semplicità delle navate avvolte dalla penombra che inducono la meditazione e risvegliano la spiritualità.


Santa Maria a Chianni
Il nome di questa chiesa prende spunto dal nome dell’antica contrada sulla quale sorge: il Chianti. La prima notizia di questa pieve si trova in un documento del 988.


Pieve di Coiano
La prima notizia certa è relativa all’anno 1029. Insieme a Santa Maria a Chianni rappresenta uno dei più belli esempi dell’architettura romanica di stile volterrano-pisano che possiamo ammirare nel territorio della Valdelsa.


About the author:

Leave a comment


trip advisor
zooverholiday check




Rigone in Chianti
Via Leonardo da Vinci, 12, 50050 Montaione Firenze
+39 0571 697862 / +39 333 1706321
info@rigoneinchianti.it

  • 0.000000lag
  • 0.000000lag
  • 0.000000lag
  • 0.000000lag

P.IVA / V.A.T. 01483650485

Back to Top